Trattamenti

Endodonzia

Curare la parte nascosta del dente, quella protetta dallo scudo bianco che vediamo. Sostituire il motore perché la carrozzeria continui a viaggiare.

dentista - centro odontoiatrico a cinisello balsamo

Prenota oggi il tuo checkup senza impegno. La storia del tuo nuovo sorriso inizia qui

Viale Fulvio Testi, 111
20092 Cinisello Balsamo (MI)
Servizio navetta gratuito

Prenota con Whatsapp

Endodonzia, o Devitalizzazione

 

Se dico endodonzia, uso un termine meno conosciuto. Se dico devitalizzazione, è più facile capirne il significato. È un ramo particolare dell’ontoiatria e si occupa di curare le patologie che riguardano la dentina, ovvero la polpa, il cuore molle del dente, la sostanza costituita da vasi sanguigni e nervi, protetta dallo scudo più duro che vediamo.

Le lesioni della polpa dentale possono derivare da traumi, fratture o carie profonde. I sintomi che devono metterci in guardia sono dolore, sensibilità prolungata al freddo e/o al calore, fino alla comparsa dei segni più evidenti: l’ascesso o la fistola (piccola vescica).

Endodonzia

Quando la polpa dentale è irrimediabilmente danneggiata, la devitalizzazione è l’unica soluzione per salvare il dente ed evitarne l’estrazione. Eliminata la parte malata del dente, lo si potrà rendere come nuovo, ricostruendone la struttura e ripristinando la sua capacità di masticare.

Come si svolge un trattamento di endodonzia?

Il primo passo del trattamento endodontico prevede la rimozione della sostanza malata.
In anestesia locale e utilizzando un apposito trapano, nella parte posteriore del dente viene praticata un’apertura attraverso la quale sarà rimossa tutta la polpa, oltre ad eventuali residui di materiale sigillante utilizzato in precedenti trattamenti a carico dello stesso dente.

Si procede quindi a disinfettare la sede in cui risiedeva la dentina e i canali che la portavano fino alle radici.

In questo modo, al riparo dai batteri e grazie a una speciale tecnica di otturazione, le parti cave potranno essere riempite da una nuova sostanza che farà le veci della polpa. Il dente viene quindi sigillato con un tipo particolare di cemento, riprendendo il suo aspetto naturale e la sua perfetta funzionalità.
Come nuovo.